Blog: http://fionnullazetaerre.ilcannocchiale.it

Brevemente

Raccolgo i miei ultimi brandelli sparsi ovunque, ancora una volta hai vinto. Ti sei ripresentata, più forte che mai, imponente, piena di fascino e mi hai ingannata un'altra volta. Ed io ti ho seguita.

Sì, sono ricascata nel tuo tranello cosciente di ciò che facevo.

Mi stai uccidendo, mi stai soffocando.

Vattene via, lasciami in pace.

Ho voglia di urlare, di piangere, di correre..

correre fino a perdere il fiato, correre fino a non avere aria nei polmoni, e poi correre ancora finché i miei muscoli non mi abbandonano!

Ti voglio abbracciare, stringere forte e mettere la mia testa tra la tua spalla e il tuo viso.

Ho bisogno di sentire il tuo respiro, calmo, che contrasta col mio, affannoso.

Le tua mani grandi, che mi accarezzano il viso umido e mi toccano i capelli per tutta la loro lunghezza, fino alle spalle, per poi affondare nelle loro trame e stringermi a te.

Solo allora riuscirò a sincronizzare il mio respiro col tuo, ricordando tutto come un brutto sogno.

Io non sarò mai tua Vecchia Signora, io non sarò mai quello che tu vuoi farmi essere.

Un giorno ti distruggerò, sì, perché io sono forte. Perché io, voglio essere quella che ero e sono sempre stata senza di te.

Ce la farò, non sei invincibile.

Pubblicato il 14/12/2011 alle 10.19 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web